Turismo e reti di Imprese Commerciali

Turismo e reti di Imprese Commerciali

"Il mare, la sostenibilità come sviluppo": Bramerini e Velo presentano l'evento del 14 e 15 Novembre a Livorno

"Questo convegno  farà il punto sulla Blue Growth, il mare come risorsa di crescita, una crescita che deve però essere sostenibile. Perché ciò sia possibile occorre la conoscenza sulle dinamiche ambientali e quindi l'attuazione di tutto quello che prevede la direttiva europea sulla Marine Strategy".
Lo ha detto l'assessore  regionale all'ambiente e all'energia Anna Rita Bramerini presentando l'evento organizzato dal Ministero del'Ambiente "Il mare, la sostenibilità come motore di sviluppo. Marine Strategy e Blue Growth" che si svolgerà a Livorno i prossimi 14 e 15 novembre presso il salone del Terminal Crociere del Porto di Livorno 2000.  
"Il ruolo delle Regioni nella Blue Growth è importante - continua Bramerini -  l'abbiamo sperimentato in seguito ai tragici eventi che negli ultimi anni hanno colpito la Toscana e il suo mare.
La Regione Toscana sta lavorando con il Ministero dell'ambiente e si sta molto impegnando a livello tecnico e politico anche attraverso il coordinamento delle Regioni del Mediterraneo occidentale dalla Sicilia alla Liguria, Sardegna compresa, con un focus particolare sul mare nell'ambito della Commissione ambiente che cura i rapporti tra Stato e Regioni".
Strategia marina, Blue Economy, risorse, conoscenza e turismo del mare sono i temi che saranno al centro dell'evento livornese. Una due giorni che rientra nell'ambito delle iniziative del Semestre di Presidenza italiana dell'Unione europea.
Tre le sessioni su cui si svilupperà il dibattito tra istituzioni, operatori del mare, associazioni di categoria, esperti di settore e della ricerca: le risorse biologiche e la conoscenza del mare, le risorse non biologiche, gli utilizzi e i servizi del mare e gli strumenti di pianificazione per uno sviluppo sostenibile del mare. A conclusione  dei lavori, che saranno presieduti dal Sottosegretario all'ambiente Silvia Velo, sarà presentata la "Carta di Livorno", un documento di proposte per lo sviluppo della Blue Economy attraverso la strategia marina.
"Sarà l'occasione – sottolinea il Sottosegretario all'Ambiente Silvia Velo - per riportare il mare al centro dell'attenzione dell'agenda politica nazionale e continentale non solo dal punto di vista ambientale, ma anche come un'opportunità per uno sviluppo sostenibile, in concomitanza del semestre di presidenza italiana dell'Unione Europea".

In Italia l'economia del mare svolge un ruolo di rilievo. Complessivamente nel 2013 ha prodotto beni e servizi per un valore di 41,5 miliardi di euro, con un incidenza sull'economia nazionale del 3% con ricadute positive sull'occupazione del 3,3% (800.000 occupati).

L'economia del mare è, dunque una fetta rilevante del PIL italiano, che può e deve crescere ulteriormente.

Proprio per questo – conclude Silvia Velo – le politiche di sviluppo dovranno saper coniugare crescita economica e sostenibilità ambientale. In questo, diventa determinante il ruolo del Ministero dell'Ambiente per definire le linee di sviluppo sostenibile da seguire.
I numeri dell'evento 
A oggi sono più di 300 le persone che hanno confermato la partecipazione all'evento di Livorno. Un numero rilevante destinato a crescere da qui al 14 novembre. Si contano, infatti, circa 25 nuove adesioni ogni giorno.

Tra i 300 partecipanti saranno presenti i rappresentanti di: 15 Università, 50 Enti e Istituzioni, 18 Istituti scientifici e di ricerca, 50 associazioni e rappresentanti delle categorie, più di 40 tra operatori e aziende di settore.

Gli eventi collateriali
Durante la due giorni di Livorno si terranno numerose iniziative formative che vedranno coinvolti più di cento studenti.

• L'Ispra svilupperà alcune esperienze sul campo e in laboratorio, in relazione ai principi ispiratori della Marine Strategy. Le attività coinvolgeranno un gruppo di 30 studenti del quarto anno del Liceo Scientifico Sperimentale "F. Cecioni" di Livorno e si terranno nella mattinata del 14 novembre, presso i locali Ispra.
• 30 allievi ufficiali dell'Accademia Navale di Livorno seguiranno l'evento in un'ottica di formazione e di apprendimento.
• 10 studentesse dell'Ipc Colombo di Livorno - indirizzo turistico -saranno impegnate in uno stage per accoglienza e organizzazione di eventi.
• 50 allievi dell'Istituto Statale E. Mattei di Rosignano (Li) hanno già partecipato a una giornata formativa a cura del Prof. Greco, docente di Produzioni Agroalimentari dell'Università degli studi di Scienze Gastronomiche di Pollenzo (Bra), e saranno impegnati nelle attività di preparazione di piatti della tradizione
Categories:

0 commenti:

Posta un commento